Spazio Avirex Tertulliano: “Me-Dea”

me-dea

Medea: uno dei più controversi, misteriosi ed affascinanti personaggi della mitologia greca.
Ripercorrendo fedelmente il testo di Euripide, Giuseppe Scordio, propone una messa in scena contemporanea che si focalizza sul tema dell’ oppressione e dell’abuso della donna in una società complice e assente che la relega, ancora
oggi, in una dimensione di inferiorità. L’offesa di uno spirito che trova intorno a sé il vuoto della discriminazione e del sospetto preposto a scongiurare ogni possibilità di eversione.

Una donna, una madre, una straniera, improvvisamente tradita e umiliata dall’uomo e dai poteri a lui conferiti, si trova a fare i conti con la disperazione e la solitudine di chi non sopporta più di sentirsi esclusa e diversa a
costo di reazioni feroci, violente, inaspettate.

ME-DEA
da Medea di Euripide
adattamento e regia di Giuseppe Scordio
con Giuseppe Scordio, Paola Roberti, Alitia Ginevra Mazzoni e Paolo Grassi
disegno luci di Luca Lombardi

DOVE? Spazio Avirex Tertulliano

QUANDO? dal 22 febbraio al 4 marzo (gio/ ven /sab ore 21.00 – domenica ore 16.30 – lun/mar/mer riposo)

PREZZI: intero 16€, ridotti 11/10€

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*