“I monologhi della vagina”: intervista a Roberta Lidia De Stefano

monologhi della vagina

Testo nato da duecento interviste che Eve Ensler ha realizza con donne di età, etnie, professioni e classi sociali diverse. Dopo cinque anni di ricerche, di scrittura, di letture in spazi off e di premi prestigiosi, il 5 febbraio del 2001 Jane Fonda, Alanis Morisette, Glenn Close e molte altre artiste salgono sul palco del Madison Square Garden per celebrare il primo grande V-Day. Aderiscono attrici, cantanti ed intellettuali di tutto il mondo. Il V-Day si replica ovunque. Con gli incassi vengono finanziate importanti iniziative contro la violenza sulle donne.

Anche l’Italia partecipa al progetto. Sempre nel 2001, con il Patrocinio dei Beni Culturali e del Ministero delle Pari Opportunità, in tutti i maggiori teatri italiani si moltiplicano i V-Day e si replicano I monologhi della vagina con l’adesione di decine di artiste.

Sono passati vent’anni ma questo testo resta un esempio di intelligenza, di ironia e di denuncia. Il Teatro Franco Parenti il 15 giugno schiera tante attrici, una diversa dall’altra, per una serata tutta al femminile.

Per saperne di più abbiamo fatto una chiacchierata con Roberta Lidia De Stefano, con noi una Special Guest che ha parlato del suo rapporto con la sua vagina.

Per scoprire chi è non vi resta che ascoltare il podcast.
Buon ascolto!

I MONOLOGHI DELLA VAGINA
Teatro Franco Parenti – Milano
15 giugno 2021 – ore 21:15
Il Maggiore – Verbania
17 giungo 2021 – ore 21:00
di Eve Ensler
traduzione Monica Capuani
regia Emanuela Giordano
con Alessandra Faiella, Silvia Giulia Mendola, Eva Riccobono, Marina Rocco, Lucia Vasini, Roberta Lidia De Stefano

Uno spettacolo vivamente consigliato ad un pubblico… maschile!

Buona serata a teatro
TiTo

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*