Teatro Libero, pronti a ripartire

teatro libero

Le vacanze sono finite e si rialza il sipario di Teatro Libero e, in attesa dell’esordio di mercoledì 17 settembre con “Novecento”, i due direttori artistici Corrado d’Elia e Corrado Accordino hanno presentato la nuova stagione.

Non abbiamo voluto fare la solita conferenza a Palazzo Marino, ma una festa con giornalisti e pubblico per raccontare il nostro progetto (Corrado d’Elia)

Un progetto chiamato TLLT (Teatro Libero Liberi Teatri) che continua a crescere e giunge al suo terzo anno. Le compagnie che hanno trovato casa nel teatro di via Savona sono sempre di più e daranno vita a un cartellone ricco di spettacoli, un modo, secondo Corrado d’Elia, di affrontare la crisi.

Ed è davvero una festa quella che si svolge nella sala, non una rigida conferenza stampa, ma una chiacchierata tra “il Teatro” e i suoi amici con le compagnie che presentano i loro spettacoli e i direttori artistici pronti a scherzarci sopra.

Tra le new entry la compagnia Fenice dei Rifiuti guidata da Alessandro Veronese che proporrà “Nunca Mas” e “Sacrificio del fieno” due opere che toccano temi delicati come il dramma dei desaparecidos in Sud America, i soprusi avvenuti nella caserma di Bolzaneto durante il G8 del 2001 e gli strascichi della seconda guerra mondiale.

Rivediamo anche due grandi successi della scorsa stagione come Assassine di Tobia Rossi e il thriller australiano “Speaking in tongues”.

Se avete visto Assassine la scorsa stagione dovete tornare altrimenti morirete dopo sette giorni (Monica Faggiani)

Come ogni anno poi non mancherà lo spazio dedicato alla scuola Teatri Possibili, organo vitale di Teatro Libero, che presenterà gli spettacoli dei suoi allievi a fine giugno.

Un calendario fitto di impegni in grado di soddisfare tutti i gusti. Clikka qui per vedere la stagione completa

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*