Triennale Teatro dell’Arte: “Macbettu” ed “Esodo”

macbettu

Dal 23 al 28 maggio Triennale Teatro dell’Arte presenta una doppia programmazione dedicata ad una delle regioni più affascinanti, ed insieme più dure e tragiche, del nostro paese: la Sardegna. A Macbettu di Teatropersona, originale ed intensa rivisitazione del classico capolavoro shakespeariano, sarà affiancato lo spettacolo Esodo, interpretato dal giovane Valentino Mannias (Premio Hystrio alla Vocazione 2015) e dedicato al giornalista e scrittore Sergio Atzeni. I due spettacoli saranno visibili entrambi – la stessa sera o in due giornate distinte – con un unico biglietto, grazie ad una speciale formula di abbonamento dedicata (30 euro intero, 23/15 euro ridotti, vd info).

Macbettu è una proposta visionaria e audace che lavora sul linguaggio e la gestualità trasponendo il Macbeth di Shakespeare nel cuore di un’immaginaria Barbagia. Il testo shakespeariano viene recitato in sardo e, come nella più pura tradizione elisabettiana, è interpretato da soli uomini.

Il progetto di Alessandro Serra, regista e fondatore della compagnia Teatropersona, nasce da un reportage fotografico tra i carnevali della Barbagia. Emergono sorprendenti analogie tra il Macbeth e i riti e le maschere della Sardegna: i suoni cupi prodotti da campanacci, le pelli, le corna, le maschere fosche, e poi il sangue, il vino, le forze della natura domate dall’uomo. La potenza dei gesti e della voce è dirompente, la dimensione dionisiaca si associa a un’incredibile precisione formale nelle danze.

Nella messa in scena dello spettacolo, la lingua sarda trasforma in canto ciò che in italiano rischierebbe di restare confinato alla sfera letteraria. Lo spazio scenico è attraversato dai corpi degli attori, che disegnano luoghi ed evocano presenze, materia che non veicola significati, ma forze primordiali che agiscono su chi le riceve.

In Esodo Valentino Mannias, offre un omaggio appassionato al giornalista e scrittore cagliaritano Sergio Atzeni, scomparso nel 1995. Lo spettacolo, di cui Mannias è autore, interprete e regista, racconta di un giovane che lascia la sua terra, la Sardegna, e più precisamente il Medio Campidano. Giancarlo parte in cerca di fortuna negli anni Settanta, ma questo viaggio potrebbe avvenire in ogni epoca, che sia di crisi o meno non importa. È cresciuto sentendosi ripetere che su quell’isola “per i giovani non c’è futuro”, che è meglio andarsene e non tornare troppo presto. “Bona fortuna e bonu viaggiu fillu miu, e abarra attentu!”.
Con questo lavoro Valentino Mannias si afferma come uno dei talenti da seguire, mettendo in scena un viaggio attraverso le generazioni, una brillante narrazione in cui un musicista accompagna l’attore in tutte le situazioni che compongono il grande esodo.

MACBETTU
di Alessandro Serra
tratto dal Macbeth di William Shakespeare
con: Fulvio Accogli, Andrea Bartolomeo, Leonardo Capuano, Giovanni Carroni, Maurizio Giordo, Stefano Mereu, Felice Montervino, Leonardo Tomasi
regia Alessandro Serra

DOVE? Triennale Teatro dell’Arte

QUANDO? dal 23 al 28 maggio ore 21 (domenica ore 17.30)

PREZZI: intero 20€, ridotto 15/10€. Promozione Esodo+Macbettu*: 30 euro (intero) / 23 euro (ridotto under 30/over 65/gruppi) / 15 euro (ridotto studenti)

 

ESODO – Tributo a Sergio Atzeni
di Valentino Mannias
con Valentino Mannias e Luca Spanu
regia Valentino Mannias

DOVE? Triennale Teatro dell’Arte

QUANDO? dal 23 al 28 maggio ore 19.30 (domenica ore 16)

PREZZI:  intero 20€, ridotto 15/10€. Promozione Esodo+Macbettu*: 30 euro (intero) / 23 euro (ridotto under 30/over 65/gruppi) / 15 euro (ridotto studenti)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*