Tramedautore 2021, al via la ventunesima edizione

tramedautore 2021

Dal 10 al 19 settembre 2021 negli spazi del Piccolo Teatro di Milano torna Tramedautore arrivato alla ventunesima edizione.

L’edizione di quest’anno mette in scena drammaturgie ricche di linguaggi performativi contaminati tra loro, di fatti Benedetto Sicca si allea con Emanuele D’Errico per una scrittura a più mani, con Alla festa di Romeo e Giulietta. Lo spettacolo Dall’altra parte. 2+2=?, di Emanuele D’Errico, fa riferimento allo studio di una neuroscienziata, secondo cui i nostri neuroni si perdono durante lo sviluppo prenatale e lungo tutto l’arco della vita, in una forma di perenne regressione.

Ritorna Balletto Civile, che propone Figli di un Dio Ubriaco. Un progetto di respiro più che uno spettacolo. Michela Lucenti ha riunito i solisti dell’Orchestra del Monteverdi Festival, diretta da Antonio Greco per mettere in scena un’umanità dolente e colorata.

Laura Nardinocchi e Niccolò Matcovich, con Arturo, inscenano un puzzle della memoria che mescola i ricordi di padri e figli, senza il filtro della rappresentazione.

Carlo Massari, di C&C Company, firma Les Miserables, grottesco teatrino delle miserie umane, e Right, riflessione sulla società contemporanea, sul nostro rapporto con il potere.

Il bambolo, di Irene Petra Zani, con Linda Caridi e la regia di Giampiero Judica, è un monologo che racconta l’abuso nell’ infanzia, l’anoressia e l’abbandono, attraverso la tragicomica storia dell’amore tra una Donna e un bambolo gonfiabile.

La Lucina, dal romanzo di Antonio Moresco (Mondadori edizioni, 2013), nell’adattamento e interpretazione di Silvio Castiglioni, racconta una storia sorprendente, piena di mistero e consolazione, tra un uomo e un bambino.

Dinamico e ricco di personaggi, il Leviatano di Riccardo Tabilio, percorre diverse storie con ibridazioni di genere e registri ironici, compreso il rock, dando spazio a un raffinato gioco teatrale.

Taxi Light Vigil, dell’irlandese Darren Donohue, è un testo carico di umorismo noir, dove i due protagonisti si trovano a dover fronteggiare una dimensione visionaria e surreale.

Potevamo perdere l’occasione di realizzare una Maratona Teatrale che raccontarvi attraverso tutti gli artisti teatrali, tranne quelli della danza (poi si lamentano che nessuno parli di loro), l’edizione numero 21 di Tramedautore?

Con noi Roberta Usardi che ringraziamo come sempre e Renata Savo per il prezioso supporto.

Buon ascolto!

 

Buon Tramedautore a tutti!

TiTo

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*