Teatro Libero: “40 gradi”

40 gradi

Debutta in prima nazionale al Teatro Libero lo spettacolo “40 gradi” di Andrea Maria Brunetti.

Due uomini, due attori russi, sullo sfondo della violenza e della criminalità degli anni ’90 si trovano, alla fine di una tournée invernale nella provincia battuta dal vento e dalla neve, bloccati in un paesino sperduto del
nord, in una misera stanza ammobiliata. Qui, reduci da una apocalittica bevuta, senza un rublo in tasca,
abbandonati dalla loro stessa Compagnia ripartita per San Pietroburgo, incontrano un uomo che vuole aiutarli: a patto che loro non facciano nulla per ricambiare il suo gesto.

Ma i due senza saperlo gli salvano la vita, e l’uomo ora vuole riscuotere a tutti i costi ciò che gli è dovuto. Quaranta sono i gradi della vodka; quaranta sotto zero sono i gradi a cui scende la temperatura nella provincia russa, dove i due attori malandati stanno mettendo in scena il Macbeth di Shakespeare. Siamo nel post “perestroyka”, la ricostruzione attesa con speranza quasi mistica. Il dialogo è serrato: galleggia nell’alcol alimentando e distorcendo riflessioni su Dio, sull’arte, sulla morale, sul senso della vita. Il tutto con lo slancio tipico della “russkaja ducha”, l’anima russa, vera protagonista di questo atto unico.

40 GRADI
scritto e diretto da Andrea Maria Brunetti
con Fabio Banfo, Luigi Guaineri, Roberto Testa

DOVE? Teatro Libero

QUANDO? dal 5 al 10 ottobre ore 21 (domenica ore 16)

PREZZI: intero 18€, ridotto 13€

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*