Tramedautore – XVI Festival Internazionale del teatro d’autore al Piccolo Teatro Grassi

Guarda all’Europa questa XVI edizione di Tramedautore – Festival internazionale del
teatro d’autore, curato da Outis con la direzione artistica di Angela Lucrezia Calicchio e
Tatiana Olear, per analizzarne, attraverso il teatro, le tensioni che l’attraversano: la crisi
economica, la gestione del fenomeno migratorio, le relazioni familiari e sociali, la violenza,
l’etica della cittadinanza, fino alle interrogazioni sul proprio destino, argomento ricorrente nel teatro nord europeo e non solo.

Non lasciandosi ingannare da illusori modelli consolidati, lo sguardo di Outis vuole cogliere nel teatro patologie che ci affliggono e soluzioni che non possiamo rinviare; il teatro deve essere, infatti, nella sua apertura, anticipatore di quei cambiamenti che potrebbero apparire improbabili, pericolosi o addirittura impossibili. Il rapporto tra il Piccolo Teatro e Tramedautore dura da quindici anni, e viene consolidato ancora oggi dalla comune e profonda sintonia sulla necessità di aprirsi alla circolazione delle idee degli artisti di tutte le generazioni, che amano e lavorano per la libertà della cultura, e da una identità di visioni e linguaggi che va oltre la semplice collaborazione organizzativa. Con questo Festival, Outis cerca di dare risposte ai profondi cambiamenti che stanno lacerando lo scenario mondiale e che mettono alla prova la capacità dell’Europa di avere una posizione chiara, coerente e coraggiosa per superare contingenze e nuovi, illusori egoismi nazionalistici. Come afferma Angela Lucrezia Calicchio, infatti, il ruolo della cultura è quello di stimolare la riflessione nelle persone, di proporre interpretazioni, facilitare il dialogo ad ogni livello, fornire gli strumenti per comprendere i fenomeni sociali; il teatro, in tutto ciò, può aiutare a formarsi opinioni sulla base di processi razionali di argomentazione, riflessione, approfondimento, contrastando la banalizzazione dell’attuale dibattito.

Da giovedì 15 a domenica 25 settembre il Piccolo Teatro Grassi ospiterà quindi dieci spettacoli, molti in prima assoluta, dei più interessanti drammaturghi europei – dal norvegese Jon Fosse con una produzione del Det Norske Teatret e del Festival Quartieri dell’arte di Viterbo, al norvegese Jon Jesper Halle rivisto in chiave italiana da Joele Anastasi, da Gian Maria Cervo con un interessante esperimento sul romanzo di Andrea Camilleri, al macedone Dejan Dukovski e il suo black humor, fino ad arrivare al tedesco Philipp Löhle che rovescia l’idea di una Germania “felice”. E, ancora, Luca Ricci e Andrea Cosentino, con il loro irriverente pellegrinaggio a LourdesVicoQuartoMazzini con la loro lucida e cinica analisi dell’Europa d’oggi con Little Europa, Fabrizio Sinisi, con Natura morta con attori, testo bruciante, di rara bellezza, in cui trova posto un killer di poeti, Mariano Dammacco che mette in scena la “cognizione del dolore” sulla perdita del lavoro, fino al giovane veneto Nicolò Sordo, vincitore del progetto NdN – Network drammaturgia Nuova.

Ad aprire questa edizione sarà giovedì 15 (in replica venerdì 16) in prima mondiale, l’intenso
ed emozionante Det er Ales, dall’omonimo romanzo del norvegese Jon Fosse per la regia di
Gianluca Iumiento, coprodotto dal Det Norske Teatret di Oslo e dal festival Quartieri
dell’arte, a Tramedautore, seconda tappa, nell’ambito delle collaborazioni annunciate tra i
partner della rete Dromio. Un testo introspettivo che analizza le ragioni dell’abbandono, la
consapevolezza del proprio destino, l’eredità del dolore attraverso la storia di Signe, con
Maria Sand (attrice della Compagnia Stabile del Det Norske Teatret), Daniela Giordano e
Gianluca Iumiento. Da sempre la scrittura di Fosse è caratterizzata da un vocabolario limitato, scarno, che costruisce atmosfere turbate. Nell’edizione del 2006 di Tramedautore venne presentato il testo Il nome.
Curioso, rispetto alle ibridazioni drammaturgiche, Tramedautore ospita quest’anno tre opere nell’ambito di Hybrid Plays, progetto di “trascrizione culturale” che il Festival Quartieri
dell’arte ha promosso in Europa, per sperimentare un processo di fusione e collisione di
prospettive mediterranee e nordeuropee che vede insieme cinque autori e un romanziere:
Gian Maria Cervo, Andrea Camilleri, Dejan Dukovski, Jon Jesper Halle, Agate Øksendal
Kaupang, Joele Anastasi.

Ecco il programma completo:

Giovedì 15 e venerdì 16 settembre
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | NORVEGIA
DET ER ALES (LEI È ALES)
di Jon Fosse
con Daniela Giordano, Gianluca Iumiento, Maria Sand
regia Gianluca Iumiento

Sabato 17 settembre
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | MACEDONIA – NORVEGIA
WHO THE FUCK STARTED ALL THIS – HURTLING STILLNESS
(CHI CAZZO HA INIZIATO TUTTO QUESTO – INSTABILE IMMOBILITÀ)
di Dejan Dukovski riscritto da Agate Øksendal Kaupang
con Per Vidar Gornitzka Anfinnsen, Sarah Mcdonald Berge, Karin Margrethe Klouman, Tarjei
Westby
regia di Øystein Ulsberg Brager e Arturo Tovar

Domenica 18 settembre
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | ITALIA
IL COLORE DEL SOLE
di Gian Maria Cervo
liberamente tratto dal romanzo di Andrea Camilleri
con Marco Celli, Alessio Di Clemente, Anna Ferraioli Ravel, Pietro Masotti
regia di Franco Eco

Lunedì 19 settembre
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | NORVEGIA – ITALIA
QUANDO IL SALE NON ERA L’UNICO FIORE
di Joele Anastasi riscrittura di Lilleskogen di Jon Jesper Halle
con Francesco Aricò, Giorgia Cipolla, PierGiuseppe Di Tanno, Gaia Insenga, Mauro Lamantia,
Lucia Marinsalta, Rocco Rizzo, Libero Stelluti
regista assistente Gaia Saitta

Martedì 20 settembre
Ore 18.30 | Piccolo Teatro Grassi | Chiostro Nina Vinchi – Spazio Conferenze
Incontro pubblico con Philipp Löhle, autore del testo Bandierine al vento, e la
compagnia Evoè!Teatro
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | GERMANIA
BANDIERINE AL VENTO
di Philipp Löhle
con Silvio Barbiero, Emanuele Cerra, Marta Marchi, Clara Setti
regia Toni Cafiero

Mercoledì 21 settembre
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | ITALIA
LITTLE EUROPA
di Gabriele Paolocà / VicoQuartoMazzini
idea & drama Gabriele Paolocà
regia Michele Altamura e Gabriele Paolocà
con Michele Altamura, Gemma Carbone, Gabriele Paolocà, Maria Teresa Tanzarella
liberamente ispirato a Il piccolo Eyolf di Henrik Ibsen

Giovedì 22 settembre
Ore 18.30 | Piccolo Teatro Grassi | Chiostro Nina Vinchi – Spazio Conferenze
Incontro pubblico
QUALI AZIONI DI ACCOMPAGNAMENTO PER I NUOVI AUTORI?
A partire dall’esperienza NdN (Network Drammaturgia Nuova), si vorrebbe aprire un
confronto con altri soggetti che hanno intrapreso percorsi con questa finalità.
Il progetto NdN riunisce 12 realtà teatrali italiane:
Residenza IDRA, capofila | Kilowatt festival | Campo Teatrale | Officina culturale DISTRETTO
CREATIVO/20Chiavi | TeatroL’Arboreto/TEATRO DIMORA | Outis – Centro Nazionale di
Drammaturgia Contemporanea | Retablo | Teatri Associati di Napoli | Residenza artistica
Ilinxarium | Piccola Compagnia della Magnolia | Teatridivetro/Triangolo Scaleno |
Concentrica / Teatro della Caduta
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | ITALIA
I CAMMINATORI DELLA PATENTE UBRIACA
di Nicolò Sordo
mise en espace a cura di Mattia Di Mauro | coreografie di Lia Guseyn-Zade
supervisione artistica Davide Iodice
con Chiara Vitiello, Emilio Marchese, Pasquale Saggiomo, Lia Guseyn-Zade

Venerdì 23 settembre
Ore 20.30 |Piccolo Teatro Grassi | ITALIA
LOURDES
con Andrea Cosentino
libero adattamento da Lourdes di Rosa Matteucci
adattamento e regia Luca Ricci
collaborazione alla scrittura scenica Andrea Cosentino
musiche originali eseguite dal vivo da Danila Massimi

Sabato 24 settembre
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | ITALIA
NATURA MORTA CON ATTORI
di Fabrizio Sinisi
con Alessandro Averone, Federica Sandrini
regia Alessandro Machìa

Domenica 25 settembre
Ore 20.30 | Piccolo Teatro Grassi | ITALIA
ESILIO
con Serena Balivo e Mariano Dammacco
ideazione, drammaturgia e regia Mariano Dammacco
con la collaborazione di Serena Balivo

TRAMEDAUTORE – XVI Festival internazionale del teatro d’autore  
curato da Outis – Centro Nazionale di Drammaturgia Contemporanea          

DOVE? Piccolo Teatro Grassi e Chiostro Nina Vinchi

QUANDO? Dal 15 al 25 settembre

PREZZI: Intero 15€, Ridotto 10€ (Under25/Over65, ARCI, Forum Città Mondo, Feltrinelli, rassegna teatrale Melting), Convenzioni 8€

 

 

 

 

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*