Teatro Verdi: “Blind”

blind

Manca dalla scena milanese da più di cinque anni, dal successo dell’apertura di stagione 2012 -2013 del Verdi con Bastard!, l’artista Duda Paiva, il ballerino e animatore brasiliano torna a Milano e al Verdi per un’unica, imperdibile serata evento, venerdì 27 aprile 2018 con lo spettacolo Blind, in prima milanese.

Un assolo del 2015, una riflessione leggera e divertente sulla disabilità attraverso l’astrazione della danza e il realismo degli oggetti. In scena in carne ed ossa c’è solo Paiva, gli altri sono pupazzi di gommapiuma.

“Ho trovato il dolore nella luce e bellezza nell’oscurità”

Uno spettacolo molto intimo che prende vita da una vicenda personale: durante la sua infanzia infatti Duda è stato colpito da una malattia che lo rese temporaneamente cieco.

Il suo percorso surreale di guarigione ha coinvolto sia la medicina sciamanica che quella occidentale.

Blind trasforma questa esperienza in una metafora sulla disabilità, sul rifiuto e sulla sua soluzione.
Danza, musica, teatro d’animazione, proiezioni, l’artista brasiliano ci accompagna nel suo mondo aiutato da pupazzi di gommapiuma che cantano, ballano e combattono fino alla morte.

Duda appare sul palco con gli occhiali scuri e deformato da gobbe: rivive un episodio della sua infanzia, quando, a causa di una malattia, perse temporaneamente la vista. In quell’occasione iniziò a recitare. Ora a fargli compagnia ci sono i suoi magnifici pupazzi e in particolare Yoruba, una sorta di donna oracolo portafortuna in gommapiuma.
Lo spettacolo è una miscela unica di movimento e teatro di figura che riesce ad essere divertente e allo stesso tempo toccante.

 

In occasione dello spettacolo Duda Paiva terrà a Milano un workshop di manipolazione del pupazzo della durata di 5 giorni (dal 26 al 30 aprile).

The Object Score è un workshop per ballerini, performer, attori e operatori del settore teatrale.

Il workshop si basa sulla ricerca tra i pupazzi e la danza e si pone come obbiettivo la sfida di sviluppare brevi coreografie basate sulla tecnica in cui il performer riesca a ballare con due “corpi”, il proprio e quello del pupazzo.

Attraverso l’esplorazione di questa tecnica si scoprono le possibilità di movimento che sia la persona che il pupazzo offrono.
In questo spazio il performer impara a creare linee emozionali tra lui/lei e il pupazzo entrando così in una nuova dimensione di immaginazione e creatività.

La compagnia Duda Paiva ha insegnato a Uqam-Montreal [CA], VCA -Melbourne [AUS], Esnam [FR], SESC- Sao Paulo – Rio de Janeiro [BR], Bialystok Akademy [PL], Sofia University (BG), SNDO [NL], HKU [NL].

BLIND
di Duda Paiva

DOVE? Teatro Verdi

QUANDO? venerdì 27 aprile ore 20.30

PREZZI: intero 20€, ridotto 10€

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*