Teatro Ringhiera: “Tre alberghi”

tre alberghi

Da giovedì 9 febbraio a domenica 19, il Teatro Ringhiera presenta Tre alberghi, scritto da Jon Robin Baitz e diretto da Serena Sinigaglia.

La storia è quella della coppia Ken e Barbara, militanti dei Peace corps, due giovani pieni di ideali che sognavano di cambiare il mondo. Poi si cresce. Ken inizia a lavorare in una multinazionale, ancora convinto di poter cambiare quel Terzo Mondo che sogna diverso. Ma una multinazionale fa affari, business e, senza che se ne accorga Ken cambia pelle: «L’uomo che ho sposato e l’uomo che vende la baby formula alle madri africane non sono la stessa persona» confessa Barbara. E poi c’è un figlio e un dramma… Dalle stanze di tre alberghi, marito e moglie raccontano tre fasi della loro vita.

Jon Robin Baitz, scrittore, sceneggiatore e produttore statunitense, ci parla del nostro tempo, quello della cultura del capitalismo, dello sfruttamento del Terzo Mondo, della politica, il tutto calato nella parabola di una relazione tra marito e moglie.

Commenta Serena Sinigaglia:

«Il testo interseca due piani, quello importantissimo del ragionamento politico anche estremo che si può sintetizzare nel concetto che anche il capitalismo ha “una sua cultura” […] È la cultura della produzione ad oltranza, mentre la terra ha un limite, l’acqua a disposizione è limitata, la nostra stessa vita ha un limite […] C’è poi l’altro piano, che fa sì che questo testo sia teatro […] Tre alberghi rappresenta – attraverso la successione di tre monologhi – il disfacimento del protagonista Kenneth che vede il suo matrimonio crollare e la sua persona mostrificarsi».

TRE ALBERGHI
di Jon Robin Baitz
traduzione di Masolino D’Amico
con Francesco Migliaccio, Maria Grazia Plos
regia di Serena Sinigaglia
      

DOVE? Teatro Ringhiera

QUANDO? Dal 9 febbraio al 19

PREZZI: Intero 18€ – Ridotti 15/12€

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*