Teatro PimOff: “Non plus ultra”

non plus ultras

In prima milanese il 28 e 29 gennaio ore 20.30 debutta Non Plus Ultras, una ricerca teatrale firmata da Adriano Pantaleo e Gianni Spezzano, nata dall’esigenza di comprendere i meccanismi di uno dei più grandi fenomeni di aggregazione sociale: le tifoserie calcistiche, nello specifico il fenomeno Ultras.

«Il modello di vita dell’Italia non può essere e non sarà mai quello degli ultras violenti degli stadi di calcio, estremisti travestiti da tifosi. Lo sport è un’altra cosa.» dichiara Sergio Mattarella, durante il messaggio del Presidente della Repubblica agli Italiani del 2018.

«Martedì 24 giugno 2014 alle ore 6.00 il cuore di Ciro Esposito, il tifoso del Napoli di 28 anni ferito il 3 maggio da un tifoso romanista, mentre si avviava allo stadio Olimpico per assistere all’incontro Napoli-Fiorentina, ha smesso di battere. Il giovane ragazzo è spirato al policlinico Gemelli dopo 52 giorni di agonia e dopo aver subito sei interventi chirurgici.
E’ all’indomani della scomparsa del giovane supporter partenopeo che inizia il nostro lungo percorso di avvicinamento al mondo Ultras.

Qual è il modello di vita degli Ultras? Attraverso un’indagine teatrale durata 4 anni, abbiamo cercato di dare una risposta a questa domanda. Il modello di vita degli Ultras si racchiude in una sola parola: mentalità. Dunque, cos’è la mentalità? È una filosofia di vita basata su delle regole non scritte ma condivise tacitamente da tutti gli Ultras.
L’impianto drammaturgico dello spettacolo procede alla scoperta di questo codice etico e comportamentale svelandone i pregi e i limiti.

Ciro cerca di conquistare la dolce Susanna, figlia del temuto capo Ultras Biagio ‘O Mohicano. La
sua strategia è semplice: riuscire, grazie all’aiuto del cugino ultras Salvatore detto Lupin, ad
introdursi nel mondo della curva e a conquistare la benedizione dal padre della ragazza. Ciro nel
tentativo di sedurre resta sedotto, completamente catturato da quella mentalità che sembra
dare un senso alla sua vita piatta e monotona che ha sempre detestato. Però.
Cosa vuol dire essere un Ultras? Che responsabilità porta? Che legame corre tra lo stato civile e il
movimento Ultras? Che costi ha essere un ultras?

Non Plus Ultra, ovvero “non più oltre”, la scritta che Ercole incise, sulle colonne omonime, per
stabilire il limite al quale l’uomo aveva accesso. Qual è questo limite? Ciro lo scoprirà, a sue
spese.»

NON PLUS ULTRA
di Adriano Pantaleo e Gianni Spezzano
con Adriano Pantaleo
regia e drammaturgia Gianni Spezzano

DOVE? Teatro PimOff

QUANDO? 28 e 29 gennaio ore 20.30

PREZZI: intero 18€, ridotto 12€ (Vivaticket/ over 60), ridotto 10€ (under 30, gruppi da 5 persone)

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*