Teatro Pime: “Mai Generation”

Ultimo imperdibile appuntamento con “Anteprime… e non solo!” venerdì 21 giugno alle ore 21.00 presso il Teatro Pime di Milano (Via Mosè Bianchi 94).
La stagione prodotta da PianoinBilico e GecobEventi, al suo termine, ha il piacere di ospitare la Compagnia Òyes – Premio Hystrio Iceberg 2018 e tra le nuove realtà di rilevanza nazionale under 35 riconosciute del Ministero dei Beni Culturali – con lo spettacolo “Mai Generation”, in anteprima nazionale. Un bel “punto finale” per una stagione che ha coinvolto molti spettatori lungo il suo corso – basti pensare al successo ottenuto con “Novecento” con Eugenio Allegri, e ai sold out shakespeariani con il “Sogno di una notte di mezza estate” e “La dodicesima notte”- e che saluta il pubblico con un “Arrivederci” di qualità, coinvolgendo una delle realtà teatrali italiane più interessanti.

Generazioni a confronto. Diversi modi di vivere, percepire e guardare il mondo.
In una scuola occupata, dove l’immaginazione diventa potere, tra piccole e grandi rivoluzioni, il tempo scorre veloce: passato e presente si confondono tra continue sovrapposizioni e quello stesso spirito che aveva animato i movimenti studenteschi del Sessantotto irrompe nella contemporaneità, cercando nuove forme di espressione e nuove vie di fuga, facendo i conti con nuove e vecchie esigenze sociali, dando voce ai giovani di ieri e di oggi.
Uno scambio che sembra impossibile e lontano, ma che parla la comune lingua della giovinezza e della ribellione.
Mai Generation è un urlo che non vuole essere soffocato, è una canzone di protesta di una generazione che non c’è più e di una che non c’è ancora stata, ma che, disperatamente, ostinatamente, cerca di esistere.

MAI GENERATION
Una produzione: Òyes
Ideazione e regia: Stefano Cordella
Con: Daniele Crasti, Francesca Gemma, Francesco Meola, Dario Sansalone

DOVE? Teatro Pime

QUANDO? venerdì 21 giugno alle 21

PREZZI: Intero € 18
ridotto under 25|over 65 € 10
Abbonamento 5 spettacoli a € 60
Convenzioni Feltrinelli, Coop € 13,50

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*