Teatro Linguaggicreativi: “Le confessioni di Monica a Sant’Agostino”

le confessioni

Lorena Senestro e la compagnia torinese La caduta apriranno la Stagione DIECI con uno spettacolo tratto dal testo “Le confessioni” di Sant’Agostino. L’opera, scritta nel 398 D.C., è il capolavoro di Agostino d’Ippona, santo, filosofo e padre riconosciuto del pensiero moderno. Sono una lunga conversazione con Dio scritta per essere letta a viva voce, un cammino fra gli eterni e immutabili problemi esistenziali e la cura della propria anima.

L’autrice e attrice Lorena Senestro, riprendendo le parole, i temi e la forma de Le Confessioni, dà voce alla madre di Agostino, Monica, figura dibattuta e contraddittoria poi proclamata santa per aver condotto il figlio alla fede. È lei che, rivolgendosi al figlio invece che a Dio, si confessa di fronte al pubblico.

Ne esce un dialogo vivo, illuminato, che conduce gli spettatori ad una riflessione sui limiti e sulle speranze dell’esistenza. Monica è una madre apprensiva e severa, completamente dedita alla conversione del figlio primogenito al Cristianesimo, un figlio adorato più di Dio. In scena i temi di fondo delle Confessioni: l’amore mortale e la sua declinazione nel rapporto genitore-figlio, l’ambizione, la vecchiaia e la memoria – luogo mitico dove Agostino fa dimorare la felicità.

LE CONFESSIONI
di Monica a Sant’Agostino
Uno spettacolo di Lorena Senestro
tratto da “Le Confessioni” di Sant’Agostino 
di e con Lorena Senestro 

DOVE? Teatro Linguaggicreativi

QUANDO? 11 e 12 ottobre

PREZZI: intero 15€, ridotti 10/12€

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*