Teatro della Cooperativa: “Miles gloriosus”

miles

Una storia di misteri, di morti e di colpe, di malati, tribunali e assurdità. Ma proprio per questo, chi meglio di due cialtroni può raccontarla? L’ironia più feroce e il dramma della cronaca vera sono gli elementi intrecciati in questo spettacolo che di storie ne racconta due: da una parte la storia dei soldati vittime dell’uranio impoverito di ritorno dalle “missioni di pace” negli anni Novanta, lontani dal clamore retorico del patriottismo nostrano; dall’altra parte, la storia, farsesca ed esilarante, di due teatranti sciamannati, Mimmo e Pasquale, che cercano idee per il loro nuovo spettacolo:
«Deve essere di teatro impegnato, civile, perché il genere tira!» . Sì, ma quale storia scegliere? Ecco allora che al motto di le tragedie italiane a Teatro se l’è già fregate tutte Marco Paolini. Se c’è libera questa qui dell’uranio bisogna approfittarne!, i due diventeranno inconsapevoli narratori di una delle pagine più tristi e oscure nel recente passato del nostro Paese. La “Ustica degli anni 2000”, una vicenda scabrosa che dura ormai da quasi trent’anni, e che ipotizza la responsabilità di una colposa sottovalutazione del rischio dell’uranio da parte dell’Esercito e dell’allora Ministro della Difesa Sergio Mattarella. Si parla di 335 morti e 3800 malati. Per il Ministero della Difesa queste cifre sono da ridursi a un decimo. Nato da una dettagliata inchiesta durata vari anni e che non potrà mai dirsi conclusa, lo spettacolo narra con toni comicissimi un’importante e forse poco conosciuta tragedia italiana.

MILES GLORIOSUS
…ovvero: morire d’uranio impoverito
testo, drammaturgia, regia Antonello Taurino
con Antonello Taurino e Orazio Attanasio

DOVE? Teatro della Cooperativa

QUANDO? dal 14 al 24 febbraio

PREZZI: intero € 18
convenzionati € 15
under 27 € 10
over 65 € 9
giovedì biglietto unico € 10

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*