“Io Non Parlo, Sono Parlato”: Ian Magilton del “Roy Hart Theatre

Io Non Parlo, Sono Parlato è un progetto volto a creare professionalità nel teatro, che mette insieme artisti di diversa provenienza per creare servizi nel mondo dell’arte. Il progetto si esprime con il Training Hall e tutte le professionalità che ruotano intorno ad esso, e nasce dopo 10 anni di lavoro sul campo di due esperti teatrali, Francesca Audisio, organizzatrice, e Igor Loddo, attore. L’idea è lavorare su progetti specifici che di volta in volta uniscano tra loro gli artisti per creare prodotti da distribuire e far circuitare in un’ottica multidisciplinare, di questi tempi sentita come fondamentale. Prendendo spunto da arti diverse, non solo quella teatrale, l’obiettivo è creare collaborazioni e reti di incontro che possano essere adattabili ai diversi format che la cultura sta oggi prendendo.

Negli anni della crisi teatrale immaginare un modo diverso, innovativo e aperto di fare e pensare teatro sembra quasi un anacronismo. Non è quello che credono gli ideatori di Io Non Parlo, Sono Parlato, progetto multidisciplinare che coinvolge tutte le arti e si pone come obiettivo quello della formazione professionale di figure da immettere direttamente sul mercato teatrale, da organizzatori a attori, a formatori e, soprattutto, della valorizzazione della cultura teatrale in Italia e all’estero. Il progetto è infatti aperto anche a chi teatro non lo farà mai di mestiere, o non lo ha mai fatto, ma è incuriosito dai suoi meccanismi e vuole saperne di più, mettendosi in gioco in prima persona.

In linea con questa progettualità, Ian Magilton, il più alto rappresentante del Roy Hart Theatre, presidente del celebre centro di ricerca internazionale di Malérargues e fondatore di MAGNA VOX in Norvegia, viene nuovamente in Italia ospite di Io Non Parlo Sono Parlato, proponendo un lavoro specifico: partendo dal lavoro sulla VOCE di Roy Hart Theatre, si analizzerà LA LEGGENDA nel corpo e nell’anima, nella sua più poetica rappresentazione.

Il lavoro sulla LEGGENDA, tema dominante del laboratorio annuale Io Non Parlo Sono Parlato 2014, viene affrontato nei suoi diversi aspetti e, in questo caso, attraverso l’uso dei risuonatori vocali. Ian Magilton e Igor Loddo lavoreranno insieme per raggiungere l’obiettivo di capire dove può portare il discorso sulla leggenda, come racconto di un avvenimento o di un fatto generalmente a carattere religioso, cavalleresco o eroico, ricco di particolari favolosi e fantastici, che fa parte del patrimonio culturale di un dato popolo (e di tutti i popoli) e appartiene in prima istanza alla narrazione orale. Questo lavoro sarà strutturato attraverso un training fisico-vocale legato alla musica, al ritmo e alle interconnessioni del corpo, con l’aiuto di una selezione di testi letterari (che saranno indicati sotto data).

LA VOCE è un veicolo attraverso il quale ciascun individuo può modellare le sue identità, è la fonte del canto puro ma anche dei suoni più profondi, brutti e primitivi. Usare la voce e modellarla è un’esperienza liberatoria, che tutti possono affrontare, scoprendo con entusiasmo quante possibilità offre e quanta vitalità artistica sia in grado di diffondere.

Il lavoro del Roy Hart, che trae origine da Alfred Wolfsohn, punta a sviluppare tutte le capacità dell’uomo, per arrivare a una voce libera e senza legami, quella che lui chiamava la VOCE DEL FUTURO. Si tratta di un lavoro che stimola un muscolo, quello dell’anima, attraverso il quale chiunque può scoprire le sue infinite possibilità, emozionali, intellettuali, artistiche.

Per partecipare al Seminario con Ian Magilton:

DOVE? Presso Io Non Parlo, Sono Parlato – Centro Culturale Shaolin, via Teglio 11, Milano

QUANDO? 7 – 8 febbraio 2015 – dalle ore 10:00 alle ore 18:00

COSTO? 160 euro – Per allievi 150 euro – Sono previste altre formule a pacchetto per ottenere tariffe più agevolate.

Per informazioni iononparlo@gmail.com

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*