Il malato immaginario di Gioele Dix

gioele dix

Febbraio è il mese di Moliere per Milano e, se il “Don Giovanni” di Alessandro Preziosi ha da poco lasciato il Teatro Nuovo, per il gli amanti del commediografo francese c’è ancora “Il malato immaginario” in scena al Teatro Franco Parenti fino al 1° marzo. Grande protagonista sul palco Gioele Dix, più che mai a suo agio nei panni nei panni di Argan. Il pubblico apprezza l’ironia con cui l’attore interpreta questo personaggio ipocondriaco succube dei medici da una parte e della seconda moglie dall’altra, una situazione che lo porta a ferire la figlia Angelica, la persona che più di tutti invece lo ama. L’Argan di Dix finisce per raccogliere le simpatie del pubblico dando più spazio all’ironia piuttosto che alla scontrosità del personaggio, l’idea è quella di un burbero che in fondo non sa far male a nessuno.

Un intramontabile classico del teatro che, si può davvero dire, non stanca mai visto il sold out in sala dopo una settimana di repliche. La versione della regista Andrèe Ruth Shammah è vivace e briosa arricchita da un grande cast con Anna Della Rosa che convince tutti nei panni della serva Tonina. Anche chi interpreta parti di secondo piano risulta perfetto, in particolare Francesco Brandi che nel ruolo di Tommaso appare solo in una scena, ma stende il pubblico e strappa applausi con una grande interpretazione.

Ivan Filannino

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*