Frammenti di contemporaneità (Meno emergenze)

frammenti di contemporaneità

Frammenti di contemporaneità (Meno emergenze), in scena al Teatro Litta dal 14 novembre, è una raccolta di tre testi scritti da Martin Crimp in periodi diversi. In queste pièce però i personaggi non hanno un nome ma un numero, sono numeri da decifrare, non parlano mai di loro stessi, ciò che dicono non dice nulla di loro, del loro sesso, della loro età e della loro fisicità. La realtà è data solo da riferimenti alla cronaca contemporanea.

I protagonisti dello spettacolo esistono in astratto, appartengono a una metropoli urbana, vivono all’interno di un’economia di libero mercato, sono vittime di una cultura della scelta dove dalle situazioni quotidiane emergono le tematiche portanti del testo: il malessere, la paura, la tensione dell’uomo. Questi temi impregneranno lo spettacolo di un’atmosfera rarefatta, dove a livello drammaturgico la potenza del testo arriva attraverso il non detto, le pause, i lapsus, le ripetizioni e le ellissi.

FRAMMENTI DI CONTEMPORANEITA’ (MENO EMERGENZE)
di Martin Crimp
progetto e regia Francesco Leschiera, Chris White
con Ermelinda Çakalli, Alessandro Macchi, Riccardo Buffonini, Luigi Maria Rausa

DOVE? Teatro Litta

QUANDO? dal 14 al 23 novembre, da martedì a sabato ore 21:00 – domenica ore 17:00

PREZZI: intero 14€, ridotto 10€

Be the first to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*